Ilaria&Luca

La prima casa dove andiamo a sbirciare per inaugurare la nuova rubrica è quella di due miei cari amici, Ilaria e Luca, una coppia di creativi! Lei Press Officer presso CASTOR SRL, nota casa di moda mantovana produttrice e distributrice di tre marchi di lusso, e Lui Modellista presso DIAMANT SRL, dove si occupa della prototipazione dei nuovi modelli di scarpa da calcio Nike. Ecco alcuni scorci della loro casa nell’ hinterland mantovano.

Eclettica, stilish, un perfetto connubio tra pattern e materiali differenti, un Mix&Match ben riuscito tra arredi vintage e oggetti attuali di design.

In passato casa di famiglia, Ilaria e Luca al loro ingresso hanno deciso di mantenere la maggior parte degli arredi presenti, recuperandone alcuni in chiave moderna e accostando il tutto ad arredi acquistati nuovi.

Una scelta che entrando permette di vivere un percorso dal passato al presente aperto verso il futuro, un arredamento in grado di accogliere le prossime scelte stilistiche senza restrizioni, uno stile quindi che si presta a valorizzarsi nel tempo.

Ora analizziamo una camera alla volta, aiutandoci con qualche domanda ad Ilaria.

DANIA La prima cosa che ci cattura lo sguardo entrando è la parete oro. Raccontaci per te cosa rappresenta questo colore e perchè l’hai scelto in maniera così predominante per il soggiorno.DSC_0004ILARIA Facile per me rispondere a questa domanda dato che uno dei miei mantra è “la vita è oro”. Lo trovo infatti un colore luminoso, ricco, che riscalda. Ho usato due tonalità per il soggiorno: una più forte e decisa ed una invece più chiara che definirei “white gold”.DSC_0007e8DSC_0001DANIA Una scelta caratteristica anche se inusuale quella di ricavare una sala da pranzo nel garage è dovuta immagino a motivi di spazio. In un caso così ne risentirebbe sicuramente l’illuminazione del locale, eppure qui no, ma: il trucco c’è e non si vede?DSC_0019ILARIA Beh si, la sala da pranzo è ricavata in quella che una volta era parte del garage dell’abitazione. Ma con una parete in perlinato e giocando con i colori l’effetto finale risulta tutt’altro che arrangiato. E’ un work in progress che andiamo a modificare e migliorare di volta in volta, ci piace vedere l’evoluzione dei nostri spazi. Per la parete illuminata dalla finestra ho scelto un color emerald mentre per le altre ho optato per la stessa tinta in due tonalità più chiare in modo che schiarisse l’insieme. Ho pensato di dare nuova vita ad una madia della nonna ridipingendola con uno smalto giallo limone che bene contrastava con il colore della parete. I quadri di diverse dimensioni e forme con qualche tocco di colore nei toni della stanza fanno il resto insieme al bellissimo lampadario a gocce dei miei nonni che abbiamo riverniciato di bianco per dare luce e arricchire la stanza mantenendo uno stile retrò rivisitato. DSC_0015e20DSC_0013DSC_0017e22DANIA Tra gli arredi recuperati con un tocco moderno c’è la cucina, ma per quanto riguarda la palette, rosso bianco e blu, strizza l’occhio alla bandiera americana?DSC_0010ILARIA A dire il vero no ma i viaggi di lavoro e non mi portano ad avere la possibilità di vedere tantissime cose che rielaboro anche nell’ arredamento. Questa idea di cucina mi è venuta a Londra passeggiando per Kensington quando passando davanti ad un negozio di interni ho visto un allestimento simile con questi colori e me ne sono innamorata. La cucina è uno dei progetti di rinnovamento riusciti meglio, era quella originale della nonna costruita a mano da un artigiano negli anni ’70 in legno massello e l’abbiamo fatta completamente riverniciare di un color ghiaccio con finitura opaca. Abbiamo sostituito le vecchie maniglie con quelle in acciaio, fatto fare il top in noce e un pannello antischizzi in laminato color petrolio. Abbiamo fatto costruire un bancone su misura in noce sbiancato e ridipinto la parete principale color ottanio. Con il rosso delle poltroncine, i led e qualche accessorio colorato ecco la cucina che volevo: unica, allegra e per niente scontata.DSC_0009e11 DANIA In tutta la casa ci sono richiami all’arte, dal quadro che sovrasta il letto, -Serpenti d’acqua- di Gustave Klimt, all’orologio in soggiorno che richiama il famoso quadro -La persistenza della memoria- di Salvator Dalì. Come si sceglie un quadro o un pezzo famoso da inserire in una stanza? In base alle proprie passioni oppure ci si lascia guidare dalla palette?DSC_0029e31ILARIA Mi faccio guidare dalla mia passione per l’arte. Grazie ad un mio professore ho imparato ad apprezzare ogni tipo di arte e frequento mostre e musei dei posti in cui vado. Ho voluto rendere omaggio a Dalì e Klimt che sono due tra gli artisti da me preferiti. Credo che con il tempo le citazioni e i riferimenti artistici in casa si moltiplicheranno.DSC_0027DSC_0030e32DSC_0034Ora Ilaria qualche consiglio.

DANIA Ho definito il tuo uno stile mix&match, eclettico e stilish, sei d’accordo? Sicuramente il risultato è frutto del tuo gusto personale ma svelaci a chi o a cosa ti sei ispirata?

ILARIA Si, sono una persona eclettica in generale. Amo diversi generi e correnti dalla musica alla moda. L’importante è essere curiosi, avere voglia di cercare, scoprire e farsi travolgere dalle sensazioni positive. Mi piace cambiare e odio annoiarmi, credo che questo si rifletta anche nelle scelte di arredamento. La mia casa non potrebbe mai e poi mai essere “total white”, ci si perderebbero una miriade di sfumature!

DANIA Lasciaci qualche indirizzo dove acquistare arredi e accessori per la casa, anche online.”

ILARIA In Italia mi piace Ovvio, Maisons du Monde mentre all’estero appena trovo qualche accessorio non me lo faccio sfuggire (purchè entri in valigia). A Parigi il reparto Maison delle Galeries Lafayette è tappa fissa.

Grazie Ilaria e Luca per aver condiviso con noi la vostra casa ed i vostri consigli, e voi che ne dite vi è piaciuta questa casa piena di personalità? A noi si, tanto!

Se volete replicarne lo stile lasciatevi ispirare su Pinterest con la bacheca Mix&Match Interior.

Nb: i ragazzi qui sopra si sposeranno a dicembre di quest’anno e, con queste prerogative in fatto di stile, siamo sicuri, sarà il matrimonio dell’anno! Quindi seguiteci nei prossimi mesi, convinceremo Ilaria a condividere con noi i dettagli del suo matrimonio, dalla palette colori alla grafica degli inviti, e se proprio non ce la faremo a farci svelare tutto prima, sicuramente durante sì, quindi segnatevelo in agenda a Dicembre It’s wedding party time!


Al prossimo post, ciaoo ♥dania-piccola-anteprima

DANIA LANZA Sono una designer freelance, mi occupo di interior e product design, ho conseguito una laurea in Disegno Industriale al Politecnico di Milano e sono editor e founder @Dmagblog

Iscriviti alla newsletter | Sito danialanza.com


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...